Questa poesia ricca di nostalgia verso il paese nativo è dedicata a tutti i Calamonacesi non residenti a Calamonaci.



L'Amministrazione Comunale



PAESE MIO

Ti lasciai col cuore che piangeva
lo triste sguardo che ti salutava,
l'abbraccio di mamma mi lasciava
un treno in un'altra terra mi portava.
Passano tristi i giorni i mesi e
gli anni in questa terra fredda e
senza sole quanta tristezza nel mio cuore
terra straniera e di malinconia,
penso la tua chiesetta e le campane e
mamma mia prega anche per me.
PAESE MIO
Tu che mi ai dato amore e fantasia
PAESE MIO
Tu che mi ai dato amici e povertà
PAESE MIO
Sto qui a lavorare pensando a te,
se il mio destino ritornar mi farà
paese mio quanta felicità.
Tanto tempo ormai e gia passato
io da te son ritornato,
grande ed illuminato ti ho trovato,
con tanti fiori e feste in quantità,
ora che credevo nella mia felicità
MAMMA MIA è andata via e mai più ritornerà.
PAESE MIO
Scritta da Salvatore Inga nel 1987

Scritta da Salvatore Inga nel 1987